Vuoi migliorare il Mondo ? Non credo si possa fare


Vuoi migliorare il mondo ?
Non credo si possa fare.

Il mondo è sacro.
Esso non può essere migliorato.
Se interferisci con esso, lo rovinerai.
Se lo tratti come un oggetto, lo perderai.

C'è un tempo per essere avanti,
un tempo per essere dietro;
un tempo per essere in movimento,
un tempo per essere a riposo;
un tempo per essere vigoroso,
un tempo per essere stanco;
un tempo per essere al sicuro,
un tempo per essere in pericolo.

Il Maestro vede le cose come sono,
senza cercare di controllarle.
Lui le lascia andare a modo loro
e risiede nel centro del cerchio.

Lao Tzu (Tao Te Ching, v 29)

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Commento:

Siamo spesso abbastanza sicuri su ciò che è "giusto" e "sbagliato" e su come le cose "dovrebbero" o "non dovrebbero essere". Ma se ti fosse dato il potere onnipotente di cambiare il mondo e di migliorare le cose, pensi davvero di riuscirci ? Oppure, semplicemente peggioreresti le cose ?

La vita è un gioco infinitamente complesso di fattori, in cui nulla esiste in isolamento. "A" e "B" non esistono indipendentemente l'uno all'altro; la loro esistenza è intrinsecamente legata non solo tra loro, ma ad ogni altra lettera dell'alfabeto.

Causa ed effetto sono un insondabile complesso. Ogni effetto ha una innumerevole catena di cause che si estende fino all'inizio dell'universo. La mente ama spezzare la realtà in eventi separati, componenti e parti costituenti, ma tutto è un anello di una catena che è stato forgiata proprio all'inizio del tempo. Nel momento in cui cerchi di sbrogliarla, tutto si sbroglia.

Molto spesso quando cerchiamo di controllare e migliorare le cose, facciamo le cose peggio, perché non riusciamo a vedere il quadro più ampio. Potremmo riuscire a migliorare una cosa, ma qualcosa d'altro soffre di conseguenza.

Cerchiamo di forzare la nostra vita in qualsiasi configurazione dettata della mente (che è guidata dal nostro vasana e dalle simpatie e antipatie condizionate). Noi pensiamo che se possiamo modellare e dirigere la nostra situazione, possiamo sempre essere al top, sempre avanti, sempre in movimento e sempre felici. Si tratta di un'aspettativa irragionevole perché la vita non funziona così.

Il pendolo oscilla in entrambi i modi, perché questa è la sua natura. Una vita trascorsa cercando di sfidare la gravità è una vita sprecata, perché semplicemente non può essere fatto. Non importa quanto duramente proviamo; non possiamo cambiare, ingannare o sconfiggere la natura dell'esistenza. Questa comprensione è controintuitiva in una società orientata agli obiettivi basati sul desiderio, con tutti i suoi guru dello sviluppo personale che ci dicono che possiamo ottenere qualunque cosa.

La respirazione è essenziale per la nostra sopravvivenza. L'ossigeno è vivificante. Ma se tu dovessi cercare di trattenere il respiro a tempo indeterminato, falliresti - il che è un bene, perché se ci riuscissi, moriresti. Se perdiamo l'equilibrio innato e il ritmo della vita, soffriamo ... e se lo perdiamo in un modo abbastanza estremo, moriamo.

Quindi è chiaramente importante onorare i ritmi fondamentali della vita e lasciare che le cose siano così come sono, senza la necessità gratuita di controllare ciò che non può e non deve essere controllato.

Nella nostra arroganza (comune a praticamente tutti gli esseri umani - non prenderla sul personale), si tende a pensare che noi conosciamo più della vita, che il funzionamento della nostra piccola mente è in qualche modo superiore al funzionamento del vasto universo. Questa è la delusione massima, e quando ci pensate - e considerate la impensabile vastità del cosmo rispetto alle punture di spillo microscopiche che siamo io e te - è davvero ridicolo.

L'insegnamento del Tao Te Ching è davvero molto semplice. Smetti di cercare di controllare e afferrare. Invece di muoverti contro la vita, lascia che la vita si muova attraverso te allineandoti con il Tao (il naturale flusso armonico della vita). Lei sa molto meglio di te e me.

So che è facile fraintendere il significato di queste parole. Ciò non significa che non si deve intervenire per correggere le ingiustizie e alleviare la sofferenza. Il desiderio di agire in modo tale è infatti il ​​Tao che lavora attraverso noi.

Ma tale azione può essere assunta non per una volontà di controllo, ma semplicemente come espressione di compassione spontanea e amore, che è innata alla nostra natura essenziale quando stiamo vivendo in equilibrio.

Questo è parte di ciò che Lao Tzu chiama "movimento verso la perfezione" della vita: non un pò di ego umano che fa qualcosa, ma piuttosto la vita che vive la vita.

(Tratto da beyondthedream.co.uk)
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+