Come ho risolto la cistite con il Kundalini Yoga


Questa è la genuina testimonianza di una donna che ha vissuto l'esperienza della cistite. E di come ne è uscita fuori con il Kundalini Yoga:

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Quest'estate, nei mesi di giugno e luglio soffrivo spesso di cistite, un fastidiosissimo disturbo delle vie urinarie. Per risolvere il problema ed eliminare i sintomi, andavo dal medico. Partendo dal presupposto che si trattasse di infezioni batteriche, mi prescriveva disinfettanti e antibiotici.

Benissimo, il disturbo scompariva, ma dopo 15 giorni rieccolo li' affacciarsi nuovamente. Nella disperazione più totale (perché solo chi l'ha provato può sapere quanto sia debilitante e doloroso), sono andata a scavare dentro me stessa, e solo lì ho trovato la soluzione.

Essendo uscita da un periodo di intenso lavoro, scaricavo le tensioni in quella parte del corpo che contraendosi, mi procurava dolore. Le tecniche di Kundalini Yoga per il rilassamento e la consapevolezza che mi sono state suggerite, hanno agito prima sulla causa che era lo stress, e poi sul sintomo, che era il dolore. Piano piano, tutto è scomparso.

Nella vita,  quando incontriamo qualche ostacolo, tendiamo a sentirci soli e  sfortunati. Privi di forze e strumenti adeguati per far fronte alla difficoltà. La prima domanda che ci poniamo è "Perché proprio a me doveva capitare ?", e andiamo alla ricerca di un'ancora di salvezza esterna, di qualcosa che dal di fuori risponda al nostro grido di aiuto e ci tenda una mano per risolvere il problema.

Questa mia esperienza con il dolore e con il Kundalini Yoga, mi ha portato a ribaltare totalmente il mio punto di vista in merito alle più banali difficoltà quotidiane e a risolverle in maniera diversa.

Dopo più di qualche anno di pratica, e direi pure abbastanza intensa, sento di aver sviluppato una forte consapevolezza di me stessa, con la conseguente capacità di affrontare le cose in maniera diretta e personale, cercando le soluzioni dentro di me, perché è dentro me che risiedono anche le cause dei mali stessi.

L' energia che la pratica fa fluire, sento che mi libera dai blocchi fisici, generati a loro volta da blocchi psico emozionali e tutto sembra lentamente sciogliersi. E' un tutt'uno.

In senso generale, questo stato di pace interiore mi libera dalle paure, perché sento di non dover dipendere più da aiuti esterni ma di potermi bastare.

Paradossalmente, quello che provo è un senso di pienezza, pienezza di me, che mi dà la sensazione di non essere mai sola, appunto in compagnia di me stessa e di possedere sempre gli strumenti giusti per risolvere ogni cosa.

Esorto tutti quanti a tentare questo percorso introspettivo spirituale, perché sono convinta che uno stato simile possa migliorare notevolmente la qualità della propria e altrui vita. Ciascuno di noi può sviluppare sentimenti di amore e gratitudine, eliminare odi, rancori e aggressività verso il prossimo. Ciascuno di noi, può rendere questo mondo migliore.

Praticate dunque e buona energia a tutti. Sat Nam !

Maria Vittoria
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+