Linee guida per la Pace Interiore


Come possiamo avere una esperienza di pace interiore ? Nella meditazione, coltiviamo il nostro spazio interiore per essere ricettivi alla pace che vive in noi, attorno a noi e ovunque. Con il Kundalini Yoga prepariamo i nostri corpi fisici e sottili a vibrare alla frequenza della Pace. (Per un'ampia raccolta di pubblicazioni sul Kundalini Yoga acquistabili online clicca qui)

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Nel corso degli anni, mi sono resa conto che devo prestare attenzione in modi molto specifici per ottenere dei benefici coscienti della mia pratica del Kundalini Yoga e della Meditazione. Ho sviluppato le seguenti linee guida dalla mia Sadhana personale e le ho usate per insegnare Kundalini Yoga e Meditazione. Dalla mia esperienza e dal feedback dei miei studenti, considero quello che vi offro qui di seguito, come alcune delle direttive più importanti per guidare la vostra esperienza di meditazione in evoluzione. Ogni punto è una esperienza da coltivare e approfondire continuamente. Mantenete questa lista a portata di mano.

Per costruire il vostro rapporto personale con la Pace, utilizzate queste linee guida per indirizzare la consapevolezza durante il Kundalini Yoga e la Meditazione. Una kriya (sequenza di esercizi) è riportata qui sotto, ma è possibile utilizzare le seguenti linee guida per mettere a fuoco la vostra attenzione e la vostra sensibilità tra gli esercizi e dopo ogni kriya di Kundalini Yoga, ogni mantra, ogni Pranayama.

Linee guida per la Pace Interiore

La nostra consapevolezza interiore di Pace comincia nella nostra mente neutra. Le linee guida qui sotto vi dirigono alla vostra mente neutra e all'esperienza di una delle sue qualità primarie, la Pace. Per accedere alla mente neutra, chiudete gli occhi e guardate dentro la vostra testa.

1) Identificate ciò che si vede. Alcune possibilità sono: lo spazio, il vuoto, il nero, una grotta, il nulla, ecc.

Identificate qualcosa che è sotto o dietro i vostri pensieri. Se state guardando dei colori o delle immagini e queste cambiano, allora ciò non è quel qualcosa. Guardate più in profondità in un generico spazio sgombro. Qualunque cosa sia, è la via di accesso alla vostra mente neutra.

2) Prestate attenzione alla vostra esperienza.

Prestate attenzione a ciò che si vede. Ciò che conta è che voi concentriate l'attenzione su qualcosa. Ci sono solo due opzioni: (1) prestare attenzione e (2) non prestare attenzione. Per risvegliare la nostra mente neutra, per svegliarsi, per coltivare la consapevolezza e per avere un'esperienza di pace, dobbiamo allenarci a prestare attenzione.

Continuate a guardare fino a che il vedere diventa consapevolezza. Noi prestiamo attenzione con la nostra facoltà della consapevolezza. Siamo allo stesso tempo consapevoli o pensanti. Quando pensiamo siamo nella nostra mente dualistica. Nella consapevolezza possiamo sperimentare la nostra mente neutra.

Una parte fondamentale della meditazione è sulla formazione di noi stessi a prestare attenzione. Con la messa a fuoco, apriamo il nostro terzo occhio e rafforziamo la nostra mente neutra. Poiché entrambi si attivano, è più facile prestare attenzione e la nostra consapevolezza aumenta.

3) Esercizio: sempre lì

Dopo aver identificato il vostro spazio interiore, aprite gli occhi. Poi chiudeteli di nuovo e guardate nel vostro spazio, nel vostro buio o in quello che è per voi. E' ancora lì ? Se è ancora lì, allora questa è l'esperienza per voi. Se stavate guardando qualcosa che non c'è più, allora non era vero. Ancora una volta guardate più in profondità.

E' di importanza fondamentale verificare che il vostro spazio sia sempre lì per voi. Potreste non prestare attenzione e perdere la connessione ma quando guardate ad esso, sarà sempre lì. Nel corso del tempo, l'esperienza della permanenza e della stabilità diventerà più forte e si ancorerà nella vostra psiche. Questa esperienza è molto salutare e stimolante.

La nostra mente neutra diventa un sacro rifugio dove si può andare a sperimentare la Pace, che cresce come una Presenza che ci sostiene e ci accompagna ovunque andiamo.

4) Esercizio: controllo e non controllo

Una volta identificato il vostro "spazio, nero, ecc", fate qualcosa per provare a cambiarlo. Usate il vostro respiro, l'intenzione o il movimento per cercare di modificare il vostro spazio. Cambia ? Potete influenzarlo ? La risposta è "no". Si può essere più o meno consapevoli del vostro spazio ma non si può cambiare. Se stavate prestando attenzione ai colori, al movimento, o ai pensieri nel vostro spazio, poi guardate al di là o al di sotto di questa attività fino a identificare quello che è ancora lì e che non si può cambiare.

Questo esercizio è molto importante perché ci dà un'esperienza viscerale di ciò che non possiamo controllare. Ci aiuta a distinguere ad un particolare livello di consapevolezza e di sensibilità, ciò che siamo in grado di influenzare e ciò che non siamo in grado di influenzare. Nel nostro canale neutro possiamo sperimentare una forza imperturbabile che rimane stabile e non si muove.

Non creiamo il nostro spazio neutro o le sue qualità. E' lì da sè stesso. Esiste indipendentemente dai nostri pensieri, desideri, intenzioni. Attraverso la meditazione attenta, diventa più profondo e più disponibile.

5) In Pace

Nel nostro spazio neutro è una Presenza, una energia universale che è pacifica e non influenzata da ciò che facciamo, pensiamo o sentiamo. Quando siamo in grado di sperimentare in noi questa energia che esiste indipendentemente dai nostri capricci, pensieri e stati d'animo, siamo in grado di sperimentare l'energia essenziale della Pace.

Una volta identificata l'esperienza della Pace, dobbiamo prestare attenzione ad essa con consapevolezza, ascolto e sensibilità. Rimanete coscienti nella vostra mente e sentite nel vostro corpo ciò che è in pace dentro e con se stesso.

6) La Pace è una Forza

Semplicemente prestate attenzione e godete l'esperienza della Pace. La Pace è una Forza, una energia universale che è dentro di voi, che vibra in ogni cellula del vostro corpo. Create una relazione con la Forza della Pace. E' sempre lì per voi.

7) Diventare Uno con la Pace

La Presenza della Pace vi invita a essere in pace. "Sii uno con me e sii in pace come me. Non puoi influenzarmi ma puoi unirti a me e diventare uno con me".

8) La Pace vive dentro di Te

Nella meditazione pratichiamo l'essere a conoscenza del fatto che la Presenza della Pace vive dentro di noi. L'Infinito è in pace. E' sempre disponibile a sostenerci nel sentirci in pace. Godiamo la pace e lasciamo che sia con noi.

In realtà, ciò che è in noi, è noi. Cominciamo a identificarci con la Pace. La nostra anima è in pace. La Pace è una delle qualità essenziali della nostra anima. La vostra anima è sempre disponibile per voi per fare esperienza della pace. Siate con la vostra anima pacifica e fatela brillare, ballare e viva in voi.

9) La Pace è una Risorsa

La Pace è una risorsa sulla quale potete sempre contare. La Pace è una coperta che mantiene al sicuro e confortati. Siate accoglienti con la Pace. Lasciate la Pace proteggere e nutrire la mente, il corpo e le emozioni. Lasciate che la Pace sia la vostra compagna nella vita.

10) Sollievo e Lasciar andare

L'immutabilità della Presenza della Pace è fonte di profondo sollievo. Lasciate che tutto il vostro corpo si rilassi in una profonda esperienza di Pace. Il nostro compito è quello di prestare attenzione e di sentire la Presenza della Pace fino a quando siamo in grado di lasciar andare e diventare un tutt'uno con questa energia universale. Lasciar andare diventa possibile quando ci rendiamo conto che non siamo in dovere e che possiamo contare sulla Presenza della Pace nell'essere sempre lì per noi.

Lasciar andare non è una decisione intenzionale di una volta o di un evento. Lasciar andare avviene in modo incrementale. Lasciar andare diventa energeticamente disponibile, appena rilasciamo la nostra resistenza. Ogni giorno rilassiamoci e lasciamo andare nella misura in cui siamo in grado di farlo. Solo un poco tutti i  giorni, costruisce la nostra capacità di lasciarci andare.

11) Fiducia e Resa

La nostra capacità di affidarci ed arrenderci dipende dall'avere un reale esperienza di qualcosa di più grande di noi, del quale ci possiamo fidare. Dobbiamo sentire la presenza di qualcosa su cui possiamo sempre contare ed essere in grado di arrendersi ad esso. Come il lasciarsi andare, la fiducia e la resa non sono un'esperienza una tantum o una decisione consapevole. Come la nostra esperienza della Infinita Presenza Pacifica cresce e ci si sente sostenuti e nutriti da essa, siamo in grado di affidarci e arrenderci un po' di più. Ogni giorno notate la forte Presenza della Pace e permettete a voi stessi di fidarvi un po' di più.

12) Godete, Rilassatevi e vivete dal Vostro Spazio di Pace

Nel vostro spazio sicuro di pace, siete liberi di rilassarvi, di fidarvi dell'anima e dell'Infinito, e di godere la vita in pace. ogni giorno rimanete collegati con la Pace, in voi e attorno a voi. Con ogni respiro, vivete la vostra vita da questo spazio di grazia. Siete consapevoli o pensate ? Questa è la questione della coscienza.

Ispirazione (adattato) dal Tao Te Ching

Se apri te stesso alla Pace,
tu sei una cosa sola con la Pace.
Quando senti e abbracci completamente la Pace
puoi agire da una posizione interna tranquilla.

Accetta la Pace in te e attorno te.
Poi affidati alla tua anima, l'Infinito, alle tue naturali risposte
e tutto andrà a posto.

Ogni cosa è un dono.

Kundalini Yoga e Meditazione
Il Kundalini Yoga è molto pratico. Questa tecnologia ci offre pratiche che permettono di espandere la nostra coscienza e di godere di una vita più ricca. Le tecniche attivano il nostro sistema ghiandolare, rafforzano il sistema nervoso, allineano i nostri corpi fisici e sottili in modo che possiamo essere consapevoli, e non schiavi degli infiniti pensieri della nostra mente dualistica.

I mantra sono un aspetto integrante del Kundalini Yoga e della Meditazione. Noi recitiamo i mantra per pulire il nostro spazio, aumentare la frequenza dei nostri corpi fisici e sottili e aprire il nostro canale neutro in modo che siamo in grado di provare la Pace Infinita. Tutti i mantra dati da Yogi Bhajan funzionano. Così potete scegliere quello che vi piace o che state praticando in questo momento. (Per acquistare online i Mantra del Kundalini Yoga clicca qui)

La Kriya per il Collo e la Tiroide (Kriya for Neck and Thyroid, pag. 79 di Sexuality and Spirituality) è buona da praticare nel di coltivare l'esperienza della pace interiore. Il mantra ONG SOHUNG risuona l'esperienza dell'Io sono uno con tutta la creazione. La potente vibrazione dell'ONG nel terzo occhio apre questo meccanismo di consapevolezza percettiva superiore.

Kriya per il Collo e la Tiroide

1a) in posizione facile, le mani nella Stretta di Venere dietro il collo, lentamente e profondamente inspirare ed espirare 8 volte. Poi, nella stessa posizione, fare il Respiro di Fuoco per 1 minuto. Inspirate, espirate e applicate Mulbhand. Fate il Respiro di Fuoco ancora un altro minuto.

1b) Rilassatevi nella Posizione Bambino, la fronte a terra, e cantate "Ong Sohung" (3 minuti)

2 Riposizionate le gambe nella Posizione del Loto e posizionate la fronte sul terreno in Yoga Mudra, le mani nella Stretta di Venere, e continuate a recitare per 3 minuti "Ong Sohung" (3 minuti)

3 Sulla schiena, pedalate per 3 minuti.

4a) In Posizione Mucca, guardate al soffitto con una lunga respirazione profonda per 2 minuti.

4b) Poi eseguite l'esercizio Mucca/Gatto, inarcando la schiena verso l'alto e lasciando cadere la testa, alternando con l'inarcare la schiena verso il basso e la testa verso l'alto per 1 minuto.

Fonte: Guru Rattana Kaur; Traduzione e adattamento: Onkar Singh Roberto
(Per un'ampia raccolta di pubblicazioni sul Kundalini Yoga acquistabili online clicca qui)
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+