Come essere un grande studente di Yoga


Stavo insegnando in una lezione di Yoga e una donna, in fondo alla sala, stava praticando yoga. Solo che non era il tipo di yoga che stavo insegnando o che il resto della classe stava praticando. (Per un'ampia raccolta di libri sullo Yoga acquistabili online clicca qui)

La guardavo affascinato mentre si muoveva attraverso un'elaborata serie di posture apparentemente inventate, ignorando il resto della classe. Alla fine della classe comunque, si rilassò insieme a tutti gli altri. Le chiesi poi che cosa stava facendo.

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
"Oh, sto solo ascoltando il mio corpo e facendo qualsiasi cosa mi dice di fare" disse. "Allora perché hai voluto partecipare a questa lezione ?" chiesi. "Sei un grande insegnante" disse e mentre stavo per ringraziarla ....  "Le tue lezioni sono così affollate che posso nascondermi nel fondo della sala e fare la mia pratica."

Come studenti di yoga, siamo sempre alla ricerca di un grande maestro, qualcuno che ci può ispirare, insegnare e portarci al livello successivo. Ma la ricerca di un grande insegnante di yoga deve cominciare dentro di noi. Prima, abbiamo bisogno di diventare dei grandi studenti.

Ecco le linee guida per diventare un grande studente di yoga:

Realizza che chiunque ha qualcosa da insegnarti
Gli studenti e talvolta gli insegnanti fanno l'errore di pensare che insegnare lo yoga abbia a che fare con il vincere un concorso di popolarità. Degli studenti si confrontano nella hall di un centro yoga: "Oh, se ti piace l'insegnante A, sicuramente ti piacerà l'insegnante B. Penso che l'insegnante C sia troppo elementare. L'insegnante D funziona davvero. Ma ora sono al punto in cui voglio solo andare alle lezioni tenute dall'insegnante Z".

Ho visto degli studenti entrare in una classe e poi uscire quando scoprono che il loro insegnante "preferito" non c'è quel giorno. Essi non colgono il punto. Lo Yoga non è insegnante-centrico. E' pratica-centrico.

Ogni insegnante ha qualcosa da insegnarti e spesso, non è ciò che pensi dovrebbe essere. Ricordo di essere andato anni fa ad una lezione di yoga con mia moglie e dirle in seguito: "L' insegnante mi ha fatto diventare matto con la sua finta, super vellutata voce". "Sì", disse lei, "Mi ha ricordato un sacco di te". Ho detto abbastanza.

Rispettare l'insegnante dentro l'insegnante
Nella tradizione yogica per centinaia di anni, l'insegnante era la persona più rispettata nella propria vita - più dei tuoi genitori o di qualsiasi altra figura di autorità. In Occidente noi non capiamo ciò, perché spesso confondiamo il ruolo dell'insegnante con la personalità dell'insegnante. Il ruolo dell'insegnante è quello di qualcuno che condivide gli insegnamenti. Gli insegnamenti sono la cosa importante, non la personalità del singolo insegnante.

Non vorrei mai inchinarmi ad un uomo o ad una donna, ma mi inchinerei sempre davanti ad un insegnante. Quando mostri rispetto ad un insegnante, tu mostri rispetto per tutti gli insegnanti, per gli insegnamenti dello yoga e in definitiva per te stesso. Se vuoi essere ribelle e irriverente, per favore parcheggia in una zona con divieto di sosta, rispondi malamente al tuo capo o impegnati nel tuo favorito comportamento auto-distruttivo; ma sempre rispetta l'insegnante che è dentro l'insegnante. E' l'unico modo per imparare quello che lo yoga è veramente.

Capire un insegnante è al 90% la proiezione dello studente
Qualunque cosa pensi del tuo insegnante, è quasi tutto quello che pensi di te stesso e ha molto poco a che fare con l'insegnante. Un insegnante è uno specchio che riflette lo studente. Questo è l'unico modo con il quale possiamo conoscere noi stessi, attraverso l'auto-riflessione. Ricordo una scheda di commento che abbiamo ottenuto da uno studente in merito al suo insegnante: "Lui non sembra nemmeno uno yogi. E' troppo grasso. Pensa di essere meglio di chiunque altro, seduto di fronte a noi a fare le sue battute" Per questa persona, le apparenze sono tutto e qualsiasi valore l'insegnante avrebbe potuto offrire, è andato perso in una proiezione di insicurezza dello studente.

D'altra parte, gli studenti possono avere delle positive fantasie proiettive sul loro insegnante che riguardano più i loro bisogni, piuttosto che l' insegnante. Ricordo una donna che andò davanti ad un insegnante di fama nazionale al termine di un workshop, dicendogli: "Durante la nostra ultima meditazione, ho aperto gli occhi e ti ho visto nello stato più bello e beato. Il tuo centro del cuore era davvero, davvero aperto. Su cosa stavi meditando ?". Egli rispose: "Formaggo e maccheroni. Questo è quello che ho per cena stasera"

Esamina le reazioni e i pensieri che hai sul tuo insegnante. Essi ti diranno molto sul tuo stato d'animo, sulle paure e sulle lezioni che hai bisogno di imparare.

Quando lo studente è pronto, l'insegnante apparirà
Questo è un vecchio detto in quasi tutte le pratiche e le tradizioni spirituali. Quello che significa, è che spesso hai l'insegnante che ti meriti o, più educatamente, l'insegnante che sei capace di incontrare a livello del tuo sviluppo attuale. Come avanzi nella tua comprensione del Sé, la capacità di riconoscere e attrarre l'insegnante necessario per raggiungere il livello successivo aumenta. Perché un Maestro dovrebbe perdere tempo con te se non sei disposto ad approfondire te stesso?

Gli studenti fanno l'errore di credere che se riescono a trovare un insegnante avanzato, essi avanzeranno. Invece è necessario fare il lavoro con l'insegnante che è lì di fronte a te. Poi guadagnerai il diritto di incontrare il tuo successivo insegnante.

Un test semplice è questo: Sei pronto a incontrare il tuo insegnante quando egli arriva per insegnare ? Sei pienamente presente, seduto in classe e pronto ad imparare ? Oppure vieni dopo che l'insegnante è arrivato e la lezione è già cominciata ? Noi tutti abbiamo una situazione di emergenza una volta o due volte l'anno che potrebbe indurci a essere in ritardo per la lezione di yoga, ma pensa al messaggio energetico che stai inviando, comparendo dopo che l'insegnante è arrivato. Chi è in attesa di colui che deve apparire ?

Un grande allievo si rende conto che egli è l'insegnante e l'allievo. In definitiva la pratica dello yoga deve diventare auto-diretta - ma non nello stesso modo come la persona che fa le sue pose in fondo alla classe. Attraverso la tua pratica di yoga, aumenterai la tua consapevolezza, risveglierai la tua intuizione e imparerai a fidarti dello spirito guida che è presente in tutti gli esseri umani. Questo risveglio ti darà la direzione. Altri continueranno a insegnare a te, ma realizzerai che è solo attraverso il proprio auto-studio, la disciplina e l' arrendersi alla grazia che comprenderai lo scopo dello yoga.

Quando scoprirai l'insegnante che vive dentro te e all'interno di tutti gli altri, allora diventerai un grande studente.

Che tu possa avere grandi maestri nella tua vita.
Possa tu insegnare agli altri con la tua presenza.
Che tu possa riconoscere ed onorare tutti gli insegnanti.
Che tu possa riconoscere ed onorare te stesso.

Fonte: Mehtab Benton; Traduzione di Onkar Singh Roberto
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+