PRANAYAMA


Il respiro è il punto di partenza
La prima e l'ultima cosa che facciamo in questa vita fisica, è fare un respiro. Insieme con l'ossigeno, l'azoto e l'anidride carbonica, il respiro contiene Prana, la forza vitale. Ci hanno insegnato che non possiamo vivere senza ossigeno; è anche vero che non possiamo vivere senza Prana, la forza vitale che energizza la mente, il corpo e la coscienza.

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Principi da ricordare
La frequenza del respiro e il tuo stato d'animo sono inseparabili;
Più lento è il ritmo di respirazione, più controllo hai sulla mente;
La mente segue il respiro, e il corpo segue la mente;
Il respiro è uno strumento fondamentale per lo studente di Kundalini Yoga. il ritmo di respirazione per la maggior parte delle persone è di circa sedici volte al minuto. Quando il ritmo di respirazione aumenta, o se diventa rapido e irregolare, anche la mente diventa disturbata ed erratica.

Connessione tra Respiro e Mente
Perché e come il respiro controlla la mente ? Quando la mente è calma, meditativa e sotto il tuo controllo, il tasso di respirazione sarà lento, costante e calmo. Respirando lentamente e costantemente si calma la mente. Appena cambi il ritmo di respirazione, cambi il tuo stato d'animo.

Di tutti i cambiamenti positivi che una persona può fare, imparare a respirare profondamente e completamente, è probabilmente lo strumento più efficace per lo sviluppo di una coscienza superiore e per aumentare la salute, la vitalità e la connessione nella propria vita.

Frequenza del Respiro

8 respiri al minuto
Ti senti più rilassato;
Sollievo da stress e una maggiore consapevolezza mentale;
Il sistema nervoso parasimpatico comincia ad essere influenzato;
Elevazione dei processi di guarigione.

4 respiri al minuto
Cambiamenti positivi delle funzioni mentali
Sentimenti intensi di consapevolezza, maggiore chiarezza visiva e accresciuta sensibilità del corpo;
La ghiandole pituitaria e quella pineale cominciano a coordinare a livello avanzato, producendo uno stato meditativo.

1 respiro al minuto
Si ottimizza la cooperazione tra gli emisferi cerebrali;
Calma drammatica di ansia, paura e preoccupazione;
Apertura della sensazione della propria presenza e della presenza dello Spirito Sviluppo dell'intuizione.

Tecniche di pranayama

Il Kundalini Yoga si avvale di una vasta gamma di tecniche di Pranayama, usando il respiro per effettuare e gestire i diversi stati di coscienza, relax e benessere. Di seguito sono elencate alcune semplici tecniche di respirazione che possono consentire di iniziare questo cammino di guarigione e consapevolezza.

Long Deep Breathing
Alternate Nostril Breathing
Breath of Fire
Suspending the Breath
Segmented Breath
Sitali Breath
Cannon Breath
Whistle breath
Lion Breath
Sitkari Breath
Vatskar Breath
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+