Meditazione per guarire un cuore spezzato


Per guarire le ferite emotive del cuore, abbiamo bisogno di portare calma ai nervi che sopportano la ferita. Sappiamo che una rottura in un rapporto (con gli altri o con il nostro Sé) ha reazioni pressoché identiche nel sistema nervoso e nel cervello come per una lesione fisica o la perdita di un arto. (Per un'ampia raccolta di pubblicazioni sul Kundalini Yoga acquistabili online clicca qui)

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Questa meditazione è molto rilassante, se la si comprende. Il sistema nervoso autonomo si rilasserà e il respiro si muoverà automaticamente verso un ritmo meditativo per rinnovare e rilassare il cuore e la mente.

Questo mudra crea equilibrio; genera una pressione sottile che regola il meridiano del cuore lungo il mignolo e l'avambraccio esterno, attivando la giunzione "impulso nervoso" con il sistema autonomo per reimpostare sè stesso, mantenendo gli avambracci paralleli al terreno e coinvolgendo i riflessi delle ascelle; e infine, utilizza l'influenza pranica del dito medio e le sue qualità di Saturno e aeree per sedare le tempeste emotive residue.

Postura: Siedi in posizione facile con la spina dorsale dritta e una leggera Contrazione del Collo.

Mudra: Palmi a contatto che si toccano leggermente. La punta del dito di Saturno (medio) è a livello del Terzo Occhio. Gli avambracci sono paralleli al terreno, gomiti alti. Guardare dentro.

(Nessun mantra o respiro specifico)

Durata: Proseguire per 11, 31 o 62 minuti.

Per terminare: Inspirare, espirare, rilassare il respiro e con le mani giunte stendere le braccia in alto per 2 minuti.

Tratto da "I am a Woman Essential Kriyas"; Traduzione di Onkar Singh Roberto

(Per un'ampia raccolta di pubblicazioni sul Kundalini Yoga acquistabili online clicca qui)
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+