Sono una grassa Yogini


Sono una grassa Yogini di colore e penso che facciamo un enorme disservizio alla nostra cultura, quando pubblichiamo solo immagini di Yoga che sono limitate alle magre e giovani praticanti bianche. (Per un'ampia raccolta di libri sullo Yoga acquistabili online clicca qui)

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Sono una grassa Yogini di colore che incontra spesso persone che dicono che non possono fare Yoga. Proprio questa mattina, mentre stavo accompagnando mia mamma all'appuntamento col medico, la sua pressione era alta. Le ho chiesto di iniziare a meditare. Si è seduta in silenzio e ha cominciato a respirare lentamente. Abbiamo poi misurato di nuovo la pressione sanguigna, che ha cominciato a scendere sotto i nostri occhi. Il potere del respiro può essere sorprendente.

L'infermiera dello studio mi ha detto che non poteva fare Yoga o meditare. "Non posso piegarmi come una contorsionista e la mia mente non si spegne". Le ho detto che l'avrei potuta aiutare. Le ho detto che non c'è bisogno di essere flessibili, sottili o giovani, contrariamente a ciò che si vede ovunque. Le ho chiesto se poteva respirare ? Ha detto sì. Vuoi essere più rilassata ? Ha detto di sì. Vuoi ridurre lo stress ? Sei disposta a imparare qualcosa di nuovo ? Lei ha detto di sì, e io le ho detto che è tutto quello che serve per fare Yoga.

Penso che facciamo un enorme disservizio alla nostra cultura, e ad ognuno di noi, quando pubblichiamo solo  immagini di Yoga che sono limitate alle magre e giovani praticanti bianche. Le più popolari pubblicazioni di Yoga soddisfano un mercato d'elite, che in realtà rappresenta solo un piccolo frammento della popolazione. Emarginiamo tutti gli altri e li dissuadiamo dal tentare una pratica che potrebbe cambiare le loro vite. Rendiamo lo Yoga come un modo per diventare come le celebrità e avere un bel sedere, ma manchiamo l'essenza della pratica. Lo Yoga è conoscere se stessi e entrare in comunione con il Divino. Nella nostra cultura siamo super indaffarati e altamente stressati. Abbiamo bisogno di strumenti per far fronte alla vita di tutti i giorni. Lo Yoga può essere questo strumento se lo apriamo a tutti. Per fare questo, abbiamo bisogno di andare oltre gli stereotipi. Perché non pubblicare immagini di chiunque, mentre sta facendo Yoga ?

Tutti i tipi di corpo, sesso, età e colore fanno Yoga. La pratica è stata sviluppata dalla gente olivastra dell'India ed è stato dirottata dalla cultura occidentale. Questo è assolutamente ingiusto. E' tempo di dire a tutti gli inserzionisti, ai media e alla società che questo non è accettabile. Lo Yoga è per tutti noi. Se vogliamo essere il cambiamento nel mondo dobbiamo cominciare da noi stessi. Essere una parte del cambiamento, sostenere l'inclusione nello Yoga.

Fonte: Dianne Bondy; Traduzione: Onkar Singh Roberto

(Per un'ampia raccolta di libri sullo Yoga acquistabili online clicca qui)

-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

1 commento:

  1. Semplicemente d'accordo!!!! Un post che deve assolutamente far riflettere e insegnare a tutti che quando si vuole fare una cosa non esistono limiti se quello è il desiderio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+