Pratyahar, vedere il Donatore


"Molte, molte, molte migliaia di anni fa i saggi si sedettero e divisero la scienza dello Yoga in otto diversi aspetti, otto parti. Vorrei parlarvi di una parte chiamata Pratyahar. Pratyahar è una scienza segreta per arrivare a Dio. Non la troverete discussa appieno in nessun libro. Essi non la spiegano. In alcuni luoghi si dice, "Pratyahar è Pratyahar e chiunque pratica Pratyahar raggiunge Dio". Come fai a tirare fuori un senso da ciò ?

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
L'arte più bella dello Yoga e la scienza più pura dello Yoga è Pratyahar. Pratyahar significa, sincronizzazione. Pratyahar è un'abitudine alla sincronizzazione. Un regalo è una fonte di felicità. Ma chi offre il dono ? E chi è il fornitore ultimo ? Se la coscienza non si sincronizza immediatamente e non si concentra su questo punto, non sei uno yogi. Questo è chiamato Pratyahar: in qualsiasi tempo, spazio e circostanza, sotto ogni pressione, depressione o oppressione, non dimenticare l'Uno Infinito.

Pratyahar è anche chiamata la scienza della devozione dedicata. Non è semplice devozione. Devozione semplice è: "Grazie, Dio". Questa è la semplice devozione. Ma Pratyahar ma è anche dedizione: quando qualcosa arriva, tu dici: "Grazie, Dio, per avermi fatto dire grazie." (Yogi Bhajan, 25 luglio 1978. Estratto da: I Am A Woman)

Per molti di noi che hanno deciso di esplorare la spiritualità, sentiamo un desiderio interiore di conoscere Dio. Ci sono diverse pratiche da fare, vari seminari ai quali partecipare, anche speciali "vacanze spirituali" dove andare. Ogni momento che passiamo in preghiera o in meditazione aiuta a espandere la nostra consapevolezza per conoscere il Divino. Ma spesso, questi momenti sono molto privati, molto interiori. Anche se cantiamo in una stanza piena di gente, o facciamo Yoga con centinaia di altri, l'esperienza è dentro di noi. La scienza yogica di Pratyahar, però, ci sfida a mantenere la nostra consapevolezza dell'Uno, anche e soprattutto, quando interagiamo con gli altri.

E' divertente come alla personalità umana piace a volte giocare. In molte relazioni, si tratta di influenzare. Chi ha cosa. Chi vuole cosa. E come manovriamo a nostro vantaggio. Questo è vero nelle sale riunioni delle più grandi multinazionali. È altrettanto vero per un bambino di cinque anni che cerca di capire come convincere i suoi genitori a dargli un biscotto. Vogliamo. Desideriamo. Cacciamo. E nella confusione di quei sentimenti, ci dimentichiamo. Ci dimentichiamo di Colui che Fa' tutto e Da' tutto.

Il modo in cui Yogi Bhajan descrive Pratyahar, è uno stato di coscienza in cui, di tutto ciò che arriva nella propria vita, la mente ne riconosce l'Infinito come fonte. Se qualcuno mi offre un dono, Lui è il reale Donatore. Se qualcuno mi insulta, anche questo, viene da Lui. Pratyahar rende ogni giorno la vita il laboratorio più potente per l'espansione della propria consapevolezza e per la visione di Dio in tutto. Perché alleniamo la nostra mente a vedere che quello che viene a noi - buono, cattivo o indifferente - proviene dall'Uno Infinito.

Pratyahar può essere coltivato ovunque, in qualsiasi momento. Non ha bisogno di un cuscino e di una camera tranquilla. Non richiede un fine settimana. Si può iniziare proprio qui, proprio ora, con tutto ciò che è di fronte a te. Lo schermo del computer che stai utilizzando per leggere questo, la tazza di caffè sulla scrivania, il meeting al quale stai per partecipare. Prenditi un momento. Respira. E chiedi alla tua mente di vedere la Sorgente che ha portato tutto questo nella tua vita. Sii grato per questo - qualunque "cosa" sia. Se puoi praticare in questo modo in ogni momento, ogni giorno, sarai stupito di come fortemente la presenza del Divino si rivelerà nella tua vita.

Con Divina Luce e Divino Amore. Umilmente,
Ek Ong Kaar Kaur Khalsa
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+