Come praticare Stretch Pose


Un esercizio caratteristico del Kundalini Yoga, usato molto frequentemente, è Stretch Pose. Sebbene possa essere alquanto sfidante, quando fatto correttamente ha un effetto tremendo sul corpo. Stretch Pose attiva il Terzo Chakra. Lavorando sulla zona dell'ombelico, resetta l'intero sistema nervoso e rafforza l'area addominale. In congiunzione col Respiro di Fuoco, è calmante, ringiovanente e purifica il sangue. Stretch Pose aumenta la risolutezza e l'autostima. (Per un'ampia raccolta di pubblicazioni sul Kundalini Yoga acquistabili online clicca qui)

Banner Centro Yoga & Massaggi Sat Nam
Come si fa
1) Sdraiati sulla schiena
2) Focalizza lo sguardo sugli alluci e punta i piedi in avanti
3) Posiziona le braccia sopra le cosce con il palmo delle mani rivolto verso il basso ma senza toccare le gambe. Oppure, posiziona le braccia lungo il lato esterno delle cosce, con il palmo delle mani rivolto verso il corpo ma senza toccare le gambe.
4) Pratica il Respiro di Fuoco

In molte serie di Kundalini Yoga, questo esercizio è eseguito per 1-3 minuti. Ma, per diverse persone, già dopo 30 secondi si comincia a percepire il tremolio dei muscoli. Non ci si aspetta che un principiante esegua l'esercizio per la durata massima prevista.

Qui di seguito, alcune tecniche per gestire al meglio l'esercizio senza uno sforzo eccessivo. La prima cosa da comprendere è che, sebbene sia richiesta una certa forza fisica, non è esattamente questa la cosa necessaria per reggere l'esercizio. E' l'ombelico e il respiro, che aiutano nell'impresa.

La zona lombare e le gambe
Per creare una migliore stabilità nella postura, premi la zona lombare della schiena a terra, mentre sollevi le gambe e applichi un leggero Mulbandh. Questa azione tira in dentro l'ombelico e mantiene la zona lombare in costante contatto col terreno. Fletti i piedi in avanti e senti lo stiramento che parte dall'ombelico e arriva fino ai piedi.

Il petto e la testa
Per sollevare il petto e la testa, prima allunga il lato posteriore del collo, poi alza testa e petto insieme, quindi applica un leggero Jalandhar bandh. Ciò fa sollevare da terra il centro del cuore e crea uno stiramento contrario, che parte dall'ombelico e arriva fino alla testa. Se sollevi troppo la testa, applichi troppa pressione sul cuore e rendi più difficile il contatto tra schiena e terreno. Il saggio allungamento dei muscoli del collo aiuta a contrastare questa tendenza. La parte superiore del corpo si stira verso la testa, mentre quella inferiore si stira verso i piedi. L'ombelico diventa il fulcro del corpo.

Il respiro
Il tuo respiro non ha bisogno di diventare troppo rapido. Dovrebbe restare con un ritmo costante durante tutto l'esercizio. Avrai notato che respirare più velocemente non fa andare più veloce il tempo. Mantieni il ritmo di 2-3 respiri al secondo e mentalmente recita Sat Nam. Se ti concentri sul respiro e sul mantra, e rilassi i muscoli non necessari, il tempo volerà !

Man mano che divieni più efficiente, scopri quali sono i muscoli che non hai bisogno di usare e rilassali. Ad esempio, i muscoli del viso non servono a sollevare le gambe, rilassali. L'energia rilasciata dal viso può essere usata dai muscoli che sono effettivamente necessari per mantenere la posizione. Come in tutti gli esercizi, dovresti essere rilassato ma concentrato.

Varianti
Per i principianti, fare 3 minuti di Stretch Pose è quasi impossibile. Ecco qui alcune tecniche per prendere confidenza con l'esercizio:
1) Metti le mani sotto il sedere; questo supporta la zona lombare e aiuta a tenere le gambe sù.
2) Solleva una gamba alla volta per 1 minuto e poi inverti. Oppure prova a piegare leggermente le ginocchia.
3) Puoi provare a praticare Stretch Pose per 30 secondi, seguiti da 10 secondi di riposo, e così via. Aumenta la durata dell'esercizio gradualmente e rilassa per 1-3 minuti al termine. Man mano che diventi più forte, incrementa l'esercizio e decrementa il riposo.

Benefici di Stretch Pose
1) Centra e rafforza l'area dell'ombelico, il centro della tua potenza.
2) Sintonizza il sistema nervoso e quello digestivo.
3) Rafforza gli organi e le ghiandole riproduttive.

Controindicazioni per le donne
Non praticare Stretch Pose nelle seguenti circostanze, perchè esso apporta troppa pressione agli organi riproduttivi femminili:
1) Dopo i primi 120 giorni di gravidanza
2) Se ci sono complicanze in gravidanza
3) Durante i primi giorni del ciclo

(Fonte: Dan Charnas; Traduzione e adattamento: Onkar Singh Roberto)

VIDEO IN INGLESE SU STRETCH POSE
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+